14 mar 2013

Gesuiti e Papa nero


IL PAPA NERO- L' Uomo più potente del Mondo?
Rick Martin intervista Eric Jon Phelps, 15-04-2000- 1a Puntata
http://poteriocculti.mastertopforum.biz

Così, avete pensato che foste abbastanza bene informati ormai circa tutti giocatori principali, sul campo della “cospirazione”? Per anni forse ne avete sentito parlare (o ci siete inciampati per conto vostro) dei vari elementi della società che gestiscono il nostro mondo da dietro le scene.
Magari siete ben informati circa il ruolo giocato, per esempio, dai sionisti Khazari (che hanno inventato la parola “ebreo„ per travestire la loro eredità adottata, per distinguersi dai Giudei biblici), o il ruolo giocato dai Banksters (gangster di attività bancarie) che gestiscono le economie del mondo, dal CFR (consiglio affari esteri), la Commissione trilaterale,l Bilderbergers, il comitato dei 300 (le 17 cosiddette famiglie “dell'elite„) più ricche - i Rothschild in Inghilterra, i Rockefellers in America, i Bronfman nel Canada, e così via, comprendendo la struttura di potere fisica dei burattini del Nuovo Ordine Mondiale sotto la direzione dei motivatori oscuri, i sovra-dimensionali “Maestri dell'Inganno„ conosciuti comunemente come Lucifero o Satana e le loro coorti di “angeli caduti„. Mentre tutti quei particolari contribuiscono a capire il Quadro Globale, ciò che state per leggere costituisce l'anello mancante più importante di questa intera struttura.
E non intendo una piccola parte marginale; Intendo un anello centrale di collegamento, nascosto così bene dal punto di vista del grande pubblico e per così a lungo, che neppure i più preparati “degli studiosi di teoria di cospirazione„ probabilmente, hanno gran parte delle informazioni che stanno per essere presentate qui.
Definire ciò che segue “discutibile„ e “offensivo„ è quasi una delicata dichiarazione incompleta di verità sulla materia! Questo anello mancante cambia l'intera inclinazione dell'intero campo di giuoco!
Dopo i mesi di anticipazione e le settimane di preparazione, martedì 14, potevo infine parlare con l'autore degli “Assassini del Vaticano”, Eric Jon Phelps. Non c'era semplicemente altro modo per scoprire il capolavoro storico di Eric che spazia, letteralmente, in cinque secoli, se non fargli delle domande, che coprono le portate enormi di tempo e di eventi. Ciò ha richiesto quasi quattro ore per raggiungere l'obiettivo, ma saremmo potuti facilmente andare avanti per altre quaranta ore.
Noi qui dello “SPECTRUM” siamo semplicemente poco disposti a ridurre l'importanza di questo lavoro presentandolo in un modo troppo sintetico. Infatti, per condividere questo materiale con almeno alcuno del backup pertinente, Eric ci ha assegnato il permesso di pubblicare (direttamente dopo l'intervista) parecchi estratti dal suo libro tra poco pubblicato, che vi aiuterà nella comprensione di aspetti determinanti di questa storia magnifica importante e ampiamente rivelatrice. L'anello mancante è certamente un collegamento centrale.
Chiamiamo questa storia la “Jesuit-Vatican connection" (Connessione Gesuita-Vaticana) dei piani del nuovo ordine mondiale rivelato. Dovete farvi un'idea di quanto sia così centrale e così ancora ben nascosto questo collegamento! Ci sono buoni motivi sul fatto che la Biblioteca segreta del Vaticano sia così estesa pur rimanendo così preclusa dall'intrusione esterna, malgrado i tanti che volessero possedere una tale raccolta di informazioni che descrivono molto dettagliatamente dati “censurati„ sulle nostre verità e la nostra eredità culturale dell'altro mondo. Quando uno legge un lavoro come “Assassini del Vaticano”, non ci aiuta ma ci fa riflettere su tutte quelle ore di storia passate a scuola,
in lezioni appositamente “arrangiate”, sciacquate e noiose. Invece la storia vera su ciò che è stato è dinamica e piena di intrighi calcolati.

In questo campo , ho ascoltato e letto di tutto. Ma quando ho dovuto tirare su la mia mascella fuori dal pavimento durante la lettura di determinate parti storiche del libro di Eric, beh lasciatemi dire che la Verità è più strana e molto più interessante dei tanti romanzetti che siamo stati portati a credere come fatti storici. E ancor più La Verità s'incastra benissimo come se si stesse montando un puzzle.

Questo libro DOVREBBE essere un best seller, ma difficilmente raggiungerà una attenzione generale, considerato come il business dell'editoria sia così ben controllato e censurato.
Questa è la ragione della nostra lunga presentazione di questo sorprendente ed estremamente importante materiale qui allo SPECTRUM.

Viviamo in un tempo in cui la Verità viene rivelata da più direzioni. E probabilmente non c'è un esempio più fondamentale come quello che qui abbiamoe che stiamo per presentare, capace di farci vacillare la mente e che spazza via le nozioni che avevamo prima. L'intervista è seguita da un numero pertinente di estratti dal libro di Eric che sarà disponibile dal primo di luglio.

[Nota dell'Editore: Deve essere ben chiaro che le informazioni qui sotto presentate fanno parte di opinioni consapevoli e dello studio di Eric Jon Phelps. Noi dello SPECTRUM siamo molto interessati alla sua esposizione della ricerca di fatti storici che si intrecciano ed espandono riguardo la Verità, presentata anche da molti altri autori in queste pagine (del web, ndt.) ed anche altrove. Ciò ci sembra una buona cosa. La Verità è Verità ed è Verità, e tutto si dovrebbe incrociare.

Tuttavia, per la pace degli animi dei nostri lettori-che tipicamente hanno coltivato una prospettiva molto più spirituale del pubblico in generale- non vogliamo dare l'impressione di approvare in toto (o di voler promuovere) alcuni aspetti collaterali della presentazione di Eric che abbiano a che fare con le convinzioni religiose sue personali. Il centro focale di queste convinzioni, seguono un percorso molto più biblicamente (letteralmente) convenzionale, in netto contrasto alla larga, interrogativa e non convenzionale visione del suo materiale storico.

Più in generale alcune opinioni stanno su per conto proprio, - o sono da catalogare ed interpretare come a voi meglio piace - anziché essere selezionate da altri o essere indirizzate editorialmente. Tuttavia, in questo caso, la parte pratica derivante da convinzioni religiose di Eric, include il condono di un certo grado di violenza (o protesta violenta) e l'uso di armi. E questo tipo di convinzioni sono completamente all'opposto della nostra visione filosofica per molte ragioni, non ultimo dei quali è l'esca e la trappola dell' Avversario, risultanti di scelte che noi consideriamo risposte di bassa frequenza alle sfide correnti che viviamo sulla Terra.
Ma se il lettore attento è capace di leggere tra le righe meditatamente, s'intravede un costante e apprezzabile messaggio spirituale nei commenti di Eric del tipo sul “coraggio di parlare di Verità” e “Dio aiuta chi aiuta sé stesso”, sui quali di sicuro SIAMO d'accordo a cuore aperto e che con entusiasmo supportiamo.

Siamo in un tempo di Grande Risveglio su questo pianeta. La Luce della Verità, intensificandosi ogni momento che passa, ci sprona ad andare avanti e condividere ciò che sappiamo. Alcuni seguiranno questa spinta o continuerano a nascondersi nella paura?
La risposta a questa domanda è forse l'aspetto più importante dell'esame implacabile in questa “accademia” della Terra attualmente al suo momento più critico.
Martin: Prima di iniziare, vorrei dire alcune cose. L'argomento del tuo libro è così completo e abbraccia letteralmente tutti gli aspetti del controllo globale dei Gesuiti a partire dal 1540. Vorrei cominciare la nostra conversazione con un aspetto chiarificatore molto importante, in modo che rimanga qualcosa ai nostri lettori, mentre leggono questo percorso storico che ci accingiamo a presentare. Lasciami anche aggiungere che questo tuo libro è uno dei documenti storici più forti, dinamici e squisitamente educativi che io abbia mai letto. Sono veramente impressionato!
E tu, letteralmente, colleghi ogni maggior conflitto globale e assassinio politico con le mani dell' ordine dei Gesuiti. Gli Ebrei, come altri gruppi che citi sono state pedine involontarie nei piani dei Gesuiti.
Andiamo ad oggi, al presente. Comincio da qui, poi andremo a ritroso per poi riprendere. Ma, voglio cominciare da QUI perchè sarà la base per poi andare indietro.
Oggi, chi è il Superiore Generale dei Gesuiti, il cosidetto “Papa Nero” (nero, qui si riferisce ad attività maligne occulte, non alla razza al colore), colui che impartisce ordini al Papa. E' ancora Jean-Baptist Janssens?
Phelps: Janssens, il francese. No, è morto nel 1964. Dopo, Pedro Arrupe salì al potere. Poi quando Arrupe morì nel, mi sembra, 1988, al momento è il Conte
Hans Kolvenbach. Io lo chiamo il Conte Hans “Zoccolo” Kolven.
Martin: Parliamo di questo ruolo di “Generale”, ed in più chi è questo Conte
Hans Kolvenbach? Chi serve? Quali sono le sue origini? Da dove spunta fuori?
Phelps: Il Generale attuale è un tedesco, la sua nazionalità è tedesca.
Martin: Dov'è ora? Fisicamente dove sta?
Phelps: Risiede a Roma, nel quartier generale dei Gesuiti, la cosìdetta Chiesa del Gesù.
Quindi risiede a Roma, che come ho detto, è il quartier generale dei Gesuiti.
Martin: La Chiesa del Gesù, è vicina al Vaticano?
Phelps: Non lontano dal Vaticano, esatto. E' nella stessa area generale, la stessa del quartier generale dei Cavalieri di Malta.
Martin: Fa parte della Città del Vaticano esattamente?
Phelps: Si credo che lo sia.
Martin:In questo contesto come si inserisce Satana, e qual'è l'obiettivo finale dei Gesuiti, la cosìdetta Società di Gesù?
Phelps: Il Superiore dei Gesuiti, e gli altri Superiori, sono dei maghi. Sono Luciferiani, e il loro credo è basato su ciò che chiamano Lucifero. Non credono in Satana. Credono in Lucifero.
Ora ciò secondo Alberto Rivera, fu invitato in Spagna, dal momento che era uno dei massimi esponenti dei Gesuiti alla fine degli anni 60, ad un “Raduno Nero” (Black Mass), nel quale c'erano presenti altri alti esponenti dei Gesuiti. Lo ha definito “Raduno Nero”. Bene se sei coinvolto nel “Raduno Nero”, sei coinvolto nel culto di Lucifero, tutti con la papalina nera e così via.
Martin: Sono attratto da questo Conte Hans Kolvenbach, perchè nessuno al mondo sa chi possa essere. Non ho mai sentito il suo nome.
Phelps:Beh ti dico che puoi vedere la sua foto in sieme ai vertici dei Gesuiti, un attimo ti prendo il libro. Il titolo di questo libro è I Gesuiti: una Multibiografia, di Jean
Lacoutre, ed è reperibile nei negozi, è del 1995.
(Jean Lacoutre, è un francese. Era un comunista, è un comunista. Nelle pagine delle foto vicino a pagina 343, si vede Pete Hans Klovenbach. Il Superiore dei Gesuiti, e assomiglia davvero ad una creatura del Male. C'è un uomo Nero, che è un altro Gesuita, con il suo staff generale internazionale. Uno dello staff Generale assomiglia a Ben Kingsley in Shindler List. Ci sono sei uomini Bianchi e un uomo Nero. Questo è lo staff Generale.
Martin: Qual'è il criterio di scelta per la successione a Superiore?
Phelps: Gli Alti Gesuiti lo eleggono, ed è eletto a vita, a meno che non diventi “eretico”.
Martin: E che gruppo rappresentano i cosìdetti “Alti Gesuiti”?
Phelps: Direi che si “professano”, il 4° alto Grado. Quando un Gesuita si “professa”, è sotto il Giuramento Gesuita; è sotto al “Giuramento di Sangue”, che spiego nel mio libro.
Martin: Abbiamo il permesso di ristampare queto Giuramento nel nostro giornale?
Phelps: Si, naturalmente.
Martin: Una delle mie domande ha a che fare con il Giuramento e la sua somiglianza con i Protocolli dei Savi Anziani di Sion, mi ero segnata questa domanda prima quando ero andato al capitolo dedicato ai Protocolli del tuo libro.
Phelps: I Gesuiti ovviamente hanno scritto i Protocolli perchè avevano riportato ogni protocollo in questo piccolo manuale. Ci aveveano messo tutto. Ed Alberto Rivera, era un Gesuita, è stato notevolmente calunniato, e per nulla aiutato dagli Scismatici, Protestanti e Battisti nel suo Paese; fù aiutato in qualche modo, da Jack Chick. Jack Chick ha pubblicato la sua storia in sei volumi, intitolati Alberto I, II, III, IV, V, & VI.
Alberto Rivera afferma che furono gli Ebrei allineati col Papa che pubblicarono i Protocolli. Bene, io tendo a pensare che furono proprio i Gesuiti stessi, perchè solo loro erano gli unici che potevano essere in grado a far sì che potessero essere portati avanti. Sono i primi nel governo. Sono i primi dietro ai professionisti sportivi. Il proprietario dei Pittsburg Steelers è un Cavaliere di Malta. Il proprietario dei Detroit Lions è un Cavaliere di Malta. Tutti i principali presidenti di questo club sportivi, per la maggiorparte sono Cavalieri di Malta, che tengono queste masse di tifosi in questo casino dei giochi e degli sport, mentre loro sono occupati a creare una tirannia. Come vedi, questa è una delle cose presenti nei Protocolli, cioè che avrebbero creato “divertimenti”.
Un altro di questi che è stato usato fu Walt Disney, Massone di 33° grado, Disneyworld, Disneyland. Un altro ancora Milton Hersey, con l'Hesley Park.
Hanno creato queste fabbriche del divertimento, dei giochi pe rubriacare la gente con il piacere, mentre loro erano occupati a rovesciare la forma di governo Protestante.
Martin: Che ruolo gioca il fattore Las Vegas in tutto questo?
Phelps: Las Vegas, per la maggiorparte è controllata dalla Mafia. Ma tutte le grandi Famiglie mafiose sono Cattolico Romane, e sono TUTTE subordinate al Papa o al Cardinale di New York, che è il Cardinale O'Connor, perchè la Commissione della Mafia risiede a New York. Frank Costello era un membro della Mob Commission, era intimo ed amico del Cavaliere di Malta, mogul di Hollywood Joe Kennedy. E questo non è cambiato. Quindi, gli Alti Cavalieri, sono buoni, cari fratelli con i Don della Mafia: i Gambino, i Lucchese, i Colombo, con tutti loro. Loro controllano Hollywood, non gli Ebrei. Gli Ebrei sono solo i front-man coinvolti dentro Hollywood, che lavorano per la Mafia e per il Cardinale, esattamente come nella politica sarebbe stato Arlen Spector. Arlen Spector era l' Ebreo del Cardinal Spellman nell' assassinio del Presidente Kennedy, e non ha mai pronunciato parola a riguardo.
Martin: Ora che siamo giunti fino a qui, se c'è qualcosa che tu voglia che io non pubblichi, beh dimmelo, perchè io pubblicherò letteralmente qualsiasi cosa verrà detta in questa conversazione.
Phelps: Va bene, tranquillo per me, perchè è necessario che si sappia.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...