11 mar 2012

Nuova tesi scientifica sulla Sacra Sindone

Ci sarebbe "un'esplosione di energia" all'origine della formazione dell'immagine corporea sul telo di lino della Sacra Sindone. E' quanto emerge da uno studio dal titolo 'Immagine sulla formazione corporea della Sindone di Torino. Compendio Criticò di Giulio Fanti, professore di Misure meccaniche e termiche al Dipartimento di ingegneria industriale all'Università di Padova. "La Sindone di Torino è un lenzuolo di lino di 4,4 metri di lunghezza e di 1,1 metro di larghezza - scrive -, che avvolse il cadavere di un uomo flagellato, coronato di spine, ferito al costato con un lancia e crocifisso. Sul lenzuolo ci sono anche molti segni causati da sangue, fuoco, acqua, e pieghe, che parzialmente oscurano la doppia immagine corporea (anteriore e posteriore) che è indelebile".

Lo studioso nel suo articolo pubblicato sul Journal of Imaging Science and Technology passa poi in rassegna tutte le diverse teorie sulla formazione della Sacra Sindone, che scrive "ha generato più controversie di ogni altra Reliquia", e arriva a sostenere l'ipotesi della "radiazione" come maggiormente accreditata anche perché "l'immagine appare anche in aree dove non avrebbe potuto esserci qualsiasi contatto con un telo".

L'effetto corona sarebbe stato "generato dall'Uomo, avvolto nella Sindone e caricato elettricamente in seguito a un fulmine forse globulare o al fenomeno descritto dai Vangeli in quella Domenica di Pasqua". L'idea, conclude, "è che scariche elettriche parziali abbiano interferito con il corpo umano carico elettricamente, formando così l'immagine

http://www.adnkronos.com/IGN/News/Cronaca/La-scienza-incontra-il-Vangelo-Unesplosione-di-energia-creo-la-Sindone_313075671032.html

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...