02 ott 2011

Prima stazione spaziale cinese

Lanciato in perfetto orario alle 15,15 il Tiangong-1 (Palazzo Celeste) che materializza l’ambito sogno di Pechino di possedere una propria stazione spaziale abitata intorno alla Terra. Il lancio è avvenuto dal centro spaziale di Jiuquan nella provincia di Gansu utilizzando un razzo Lunga Marcia-IIF. Alla sommità c’è Tiangong-1, il primo laboratorio lungo 10,5 metri e largo poco più di quattro sul quale potranno abitare dei taikonauti cinesi.
Questa prima missione serve a collaudare le tecnologie necessarie alla sopravvivenza dell’uomo per lunghi periodi. Se tutto andrà bene e il laboratorio volerà sulla sua orbita tra 400-500 chilometri altezza, entro l’anno sarà mandata la navicella Shenzhou-8 per collaudare un aggancio automatico. A bordo non ci saranno infatti taikonauti. La Cina finora non ha mai sperimentato nelle tre missioni abitate lanciate finora questa tecnologia essenziale per lo sviluppo della stessa stazione. Una volta dimostrata questa capacità l’anno prossimo dovrebbero partire altre due navicelle (Shenzhou-9 e 10) con a bordo due o tre taikonauti che entreranno nella base. In una di esse dovrebbe esserci anche la prima taikonauta selezionata l’anno scorso. Ma finora la sua indentità non è conosciuta. 
Tiangong-1 rappresenta per Pechino l’avvio del terzo passo necessario per insediare l’uomo intorno alla Terra. Il primo era la realizzazione della navicella abitata Shenzhou per partire e tornare sulla Terra, il secondo la realizzazione delle tecnologie necessarie per le passeggiate spaziali con tute adeguate e per gli agganci in orbita tra veicoli diversi, il terzo la costruzione di una base orbitale. L’obiettivo per il Celeste Impero è di avere entro il 2020 una stazione formata da tre moduli (ciascuno di 20 tonnellate) e pesante complessivamente 60 tonnellate. Quindi sarà molto più piccola della stazione internazionale Iss che raggiunge le 400 tonnellate ma garantirà una presenza e un’autonomia di grande valore tecnologico e politico oltre che militare. Il lancio di oggi è dunque un primo passo importante. http://www.corriere.it/

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...