10 apr 2011

Nuovi documenti su "l'alieno di Roswell"

Arrivano dagli Usa dei nuovi documenti che fanno luce sui presunti avvistamenti di Ufo avvenuti nei cieli americani negli anni '40. Secondo i documenti dell'Fbi, scovati e pubblicati dal Salt Lake Tribune, gli agenti di quel periodo scrissero due documentazioni relative a un avvistamento nello Utah e a un altro in New Mexico, il famoso "alieno di Roswell". Il primo X-files, è una rapporto dell'Fbi firmato dall'agente Guy Hottel e datato 22 marzo 1950, descrivendo tre dischi volanti precipitati in New Mexico, tutti di un diametro di 16 metri e con al loro interno tre figure umanoidi alte circa un metro. Questo è quanto si legge nel documento: ««Ogni disco era occupato da tre corpi di forma umanoide alti meno di un metro, vestiti con un tessuto metallico a trama molto fitta. Ogni corpo era avvolto in una specie di bendaggio simile alle tute anti gravità usate dai piloti collaudatori». Secondo il rapporto i velivoli sarebbero precipitati a causa della potente interferenza dei radar dell'aviazione statunitense. Sul secondo avvistamento i documenti risalgono al 4 aprile 1949, quando alcuni agenti dell'Fbi nello Utah, inviarono un documento "urgente" al direttore del Bureau, J. Edgar Hoover. Nell'X-files si parla di due agenti di polizia e del custode di un negozio che avrebbero visto un Ufo volare sui cieli della cittadina di Logan per poi esplodere. Il documento, intitolato "Dischi volanti", recita :«I tre videro un oggetto di colore argenteo che si stava avvicinando alle montagne del Sardine Canyon e che è sembrato esplodere in un'eruzione di fuoco. Diversi cittadini di Trenton dissero di aver visto quello che sembrò essere una doppia esplosione aerea seguita da oggetti cadenti». http://www.leggo.it/

Gli extraterrestri esistono sul serio o sono il frutto della fantasia umana, alimentata dalle mezze verità e ancor più dai tantissimi segreti militari imposti dai più disparati governi? Nessuno sembra ancora oggi in grado di affermare con certezza l’esistenza o meno di forme di vita intelligente al di fuori dal nostro pianeta. Dopo 61 anni di oblio, tuttavia, l’Fbi ha deciso di render pubblici alcuni documenti top secret relativi a tre diversi Ufo precipitati nel continente americano nel lontano 1950.
Il primo episodio risalirebbe al 4 aprile 1949 - Alcuni agenti in servizio nello Utah inviarono un cablogramma con la dicitura “urgente” al direttore J. Edgar Hoover. Nel documento si diceva che ben tre agenti avevano avvistato un “oggetto di colore argento che si stava avvicinando alle montagne del Sardine Canyon” che poi era esploso “in un'eruzione di fuoco”. Uno dei documenti - riferisce il quotidiano Salt Lake Tribune - rivela che l' Fbi riferì su una “fonte confidenziale e attendibile” che parlava “ di dischi volanti simili a missili costruiti dall'uomo”.
Il secondo episodio risale invece al 22 marzo 1950 - In un rapporto dell’Fbi, firmato dall’agente Guy Hottel, risulta che tre oggetti volanti non identificati precipitarono nel New Mexico e furono “catturati” dal servizio investigativo americano. All’interno di ognuno dei tre Ufo, del diametro di circa 16 metri e con una parte sopraelevata al centro, furono recuperati i corpi di tre umanoidi, “alti meno di un metro e vestiti con un tessuto metallico a trama molto fitta, erano avvolti in una specie di bendaggio simile alle tute anti gravità usate dai piloti degli aerei supersonici”.
Corpi e dischi volanti custoditi nell'Area 51 - Nel documento, conservato nello stesso archivio dove per decenni è stato custodito il rapporto Roswell (1947), altra navicella aliena precipitata negli Usa e a bordo della quale si sostiene siano stati trovati alcuni umanoidi che il governo americano avrebbe occultato in basi segrete come la famosa Area 51, l’agente dell’Fbi ipotizzò che i dischi volanti fossero precipitati a causa delle forti interferenze magnetiche prodotte dai potenti radar presenti nella zona. Sarà questa la prova definitiva che conferma l’esistenza degli alieni?http://notizie.tiscali.it

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...