03 gen 2011

Il 2011 ci porta 6 eclissi

Tra Sole e Luna il 2011 sarà ricordato come l'anno delle eclissi. 
 Ce ne saranno ben sei di cui quattro riguarderanno il Sole e due la Luna. Si comincia domani con un'eclisse di Sole parziale che sarà visibile anche in Italia. E sarà, assieme a quella del 20 marzo 2015, la maggiore visibile dal nostro Paese fino al 2026. Si prosegue quindi il primo giugno con una seconda parziale di Sole che sarà visibile dalla Siberia, Nord Canada, Groenlandia ed Artico. E, ancora. L'anno delle eclissi proseguirà il 15 giugno con una totale di Luna che sarà visibile dall'Italia. Quindi il primo luglio ci sarà la quarta eclisse dell'anno, che sarà parziale: il Sole sarà visibile solo dall'Oceano Antartico. Sempre parziale di Sole sarà la quinta eclisse del 2011 che avverrà il 25 novembre e sarà visibile in Antartide, Sud Africa, Tasmania e Nuova Zelanda.
Infine il 2011 si chiuderà con una eclissi totale di Luna che avverrà il 10 dicembre e sarà visibile in maniera parziale anche dall'Italia. A dare ampio spazio a questa straordinaria carrellata di spettacoli nel cielo è l'Osservatorio Astronomico 'Schiapparelli' di Varese. Ma non solo. Oltreoceano, anche la Nasa dà ampio risalto a questo calendario, pubblicando on line i minimi dettagli di queste affascinanti eclissi di Sole e di Luna. "L'eclisse di domani toccherà terra nel nord dell'Algeria per spostarsi successivamente verso nord in direzione dell'Europa, dove sarà pienamente visibile. Il luogo migliore per osservarla sarà il nord della Svezia, dove l'oscuramento sarà quasi dell'86%" spiega l'Osservatorio 'Schiapparelli' di Varese. Ed anche in Italia lo spettacolo non tradirà le aspettative degli appassionati.

In Italia il Sole "sorgerà già eclissato alle ore 08.06 locali, e la fase massima si avrà circa un'ora più tardi (precisamente alle 09.11), quando il Sole sarà alto appena 8 gradi verso sud-est e sarà oscurato per il 65%. Per osservarla al meglio occorrerà dunque avere libero l'orizzonte dove sorgerà il Sole. L'ultimo lembo di Luna lascerà la nostra stella alle ore 10.38" spiega l'Osservatorio 'Schiapparelli' che dà le coordinate con base Varese, sede dell'Osservatorio. L'eclisse parziale di Sole di domani quindi continuerà il suo percorso verso l'Asia, dove terminerà definitivamente circa un'ora e mezzo più tardi rispetto all'Italia. Per tutto il resto dell'inverno e della primavera non si registreranno altri fenomeni del genere, ma il primo giugno si ricomincerà con un nuovo spettacolo nel cielo, con l'altra eclisse parziale di Sole. Questa eclisse, spiega l'Osservatorio di Varese, sarà visibile solo da alcune regioni vicine all'Artico, inizierà all'alba in Siberia, per proseguire nell'Artico, Nord del Canada, Groenlandia e Islanda. Anche le estreme regioni settentrionali di Norvegia e Svezia saranno interessate dal fenomeno e l'apice avverrà alle ore 21.17 Ut, con un oscuramento massimo del 60%. Poi nuovo appuntamento il 15 giugno questa volta con un'eclisse totale di Luna. La prima del 2011 sarà totale e visibile anche dall'Italia. La sola fase di totalità durerà addirittura 100 minuti, la più lunga degli ultimi 10 anni.

Nel corso dell'eclisse totale di Luna del 15 giugno, in Italia, riferisce l'Osservatorio 'Schiapparelli', la Luna sorgerà alle 21.10 locali e alle 21.41 inizierà la fase massima dell'eclisse, che si protrarrà fino alle 23.21. Il momento di migliore visibilità sarà alle 22.30, con la Luna alta circa 9 gradi in direzione Sud-est, all'interno della costellazione di Ofiuco. "Sarà dunque necessario - avvertono gli astronomi dell'Osservatorio lombardo - avere l'orizzonte Sud-est sgombro da ostacoli naturali o artificiali per poterla osservare".

Il primo luglio sul palcoscenico ritorna invece il Sole con una eclisse parziale, che sarà visibile solo in una piccola zona dell'Oceano Antartico, in mare aperto e, nel momento del massimo, il Sole sarà eclissato per meno del 10%. Sarà dunque secondo gli astronomi un'eclisse veramente di scarsa importanza. Ancora Sole in primo piano in autunno quando il 25 novembre si verificherà una eclissi parziale della nostra stella maggiore, l'ultima di Sole del 2011 e la migliore dell'anno in termini di oscuramento (90%). Il fenomeno, però, sottolineano gli astronomi, sarà visibile praticamente solo in Antartide, toccando proprio marginalmente il Sud Africa, la Tasmania e la Nuova Zelanda.

L'anno delle eclissi si chiude il 10 dicembre con l'ultima di Luna del 2011. Sarà pienamente visibile in Asia e Oceania ma solo parzialmente in Europa, Africa e America del Nord. In Italia, a Varese, la Luna sorgerà a Est/Nord-est alle 16.39, quando però staraà già uscendo dalla fase di totalità. La fase massima si avrà infatti verso le 16, con il Sole non ancora tramontato. Come per tutte le eclissi visibili quest'anno dall'Italia, avvertono ancora gli astronomi, occorrerà avere l'orizzonte est libero da ostacoli naturali o artificiali. La totalità di questa ultima eclisse del 2011 terminerà alle 17.41, con la Luna alta circa 8 gradi dall'orizzonte Est/Nord-est. http://www.adnkronos.com

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...