23 apr 2010

Il mistero del villaggio di Kodinhi

Un'equipe di medici indiani sta cercando di risolvere il mistero del villaggio di Kodinhi, a Kerala, dove vi sono 220 coppie di gemelli nate da duemila famiglie.
Gli esperti guidati dal dottor Krishnan Sribiju si sono recati nel remoto villaggio tropicale, ma senza trovare al momento una spiegazione al boom di parti gemellari, pari ad almeno sei volte la media nazionale. Solo nel 2008, nel villaggio sono nate 15 coppie di gemelli e ci si aspetta per quest'anno un numero superiore. Negli ultimi cinque anni sono nate 60 coppie di gemelli, un tasso in crescita di anno in anno. Inoltre, si ritiene che esista una discrepanza tra la registrazione delle nascite e i numeri effettivi. http://www.leggo.it/

Kodinhi, un piccolo villaggio dello Stato meridionale indiano del Kerala, custodisce gelosamente un primato che per ora non ha spiegazione: là sono nate almeno 230 coppie di gemelli, e varie altre sono in arrivo. La stampa indiana ritorna su questo curioso fenomeno per raccontare che dopo un periodo in cui se ne sono disinteressati, i genitori di Kodinhi hanno deciso di affrontarlo seriamente creando la Twins and Kins Association (Taka). Questa associazione "per gemelli ed affini", dice Pullani Bhaskaran, padre di due fratelli di 16 anni, "si occuperà della questione che sorprende molti sotto un profilo sociologico, psicologico e scientifico". Come primo passo la Taka sta realizzando un censimento per sapere quanti gemelli effettivamente vivono nei paraggi. "In poche settimane - ha detto Bhaskaran - siamo arrivati a 230 e pensiamo che raggiungeremo agevolmente i 300, a prescindere dalla loro età". "C'é molto di straordinario in questa storia - racconta da parte sua Kunju Marikar, presidente del locale Consiglio dei villaggi - ed è che i gemelli nascono a ritmo intenso solo nei sette distretti che fanno riferimento a Kodinhi, e non negli altri 13 che integrano il Consiglio". La base di dati provvisoria della Taka mostra che il gemello più vecchio è Mohammed Haji, 85 anni, che ha perso il fratello alcuni anni fa. La più anziana coppia ancora viva, invece, ha 65 anni ed è formata da Krishna e Kunji Pathukutty. In coda si trovano invece due neonati dati alla luce contemporaneamente il 6 maggio dalla mamma di nome Ramla. Altra curiosità che emerge dall'anagrafe associativa è il caso di Yusuf, che guida un risciò a motore. In sette anni ha avuto sei figlie, ovviamente nate in tre parti gemellari. Non c'é alcuna spiegazione al "miracolo", che si complica anche perché le donne di Kodinhi trasferitesi altrove continuano a sfornare gemelli come se stessero ancora nella terra d'origine.

Nessun commento:

Posta un commento

LinkWithin

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...